Che cosa è la CrossFit Gym

Il sistema di allenamento basato su un mix di esercizi aerobici ad alta intensità, riscuote sempre maggior successo fra atleti di ogni età e livello.
Chi ha partecipato attivamente anche solo a una lezione, non riesce a trattenere l’entusiasmo per le sensazioni forti e positive che arrivano dal proprio corpo. La massa muscolare pare davvero rispondere bene alla combinazione di resistenza e sforzo aerobico, lasciando al termine l’atleta provato ma assolutamente con spirito positivo.


Forging Elite Fitness, questo il motto che fa conoscere fin da subito l’obiettivo di chi vi troverete di fronte in palestra. Quasi uno scultore che con una serie di movimenti funzionali ad alta intensità, al posto di martello e scalpello vorrà forgiare il vostro corpo, per trasformarlo nel più elitario modello dell’essere in salute.
Obiettivo ambizioso certo, ma che con spirito di sacrificio e un tocco di sana competitività potranno essere alla portata di tutti quelli che vorranno comprendere a pieno che cosa è la CrossFit Gym.

Piano di lavoro

Nell’affrontare un percorso di fitness dobbiamo avere ben chiari in testa i 10 punti focali del nostro allenamento. Proprio su questi punti si snoda il tentativo continuo di migliorare l’abilità fisica di ciascun atleta.
Si parte dalla forza, di un muscolo o di una combinazione di muscoli, passando per la potenza (applicazione della forza massima per un minimo di tempo) e la precisione.
A questi si vanno ad aggiungere la flessibilità, la coordinazione, l’equilibrio, l’agilità e la velocità. Tutte abilità che devono essere migliorate attraverso la pratica costante nell’ambito definito dalle capacità di resistenza cardiorespiratoria e muscolare.

In pratica tutti gli esercizi che porterete a compimento, quando apprenderete che cosa è la CrossFit Gym sono pensati principalmente allo scopo di portare il vostro corpo su quella linea sottile che divide il miglioramento dallo sforzo eccessivo.
Per questo il CrossFit si rivolge davvero a ogni tipologia di sportivo, perché mantenendo costante l’approccio filosofico e materiale al proprio percorso ognuno si può sentire libero di esercitare il corpo secondo sensazioni che solo lui può percepire. E se questo non fosse sufficiente la guida esperta di comprovati e certificati trainer presenti all’interno di ogni CrossFit Gym vi permetterà di procedere nella strada verso il superamento dei vostri limiti.

Il Teatro dei Sogni

Non è necessario spingersi troppo oltre le proprie possibilità per affrontare una lezione. Entrando all’interno della struttura che vi ospita, avrete subito ben chiaro che cosa è la CrossFit Gym.

Un variegato panorama di attrezzature provenienti dalle più svariate discipline si aprirà davanti ai vostri occhi. Bilancieri e manubri per eseguire esercizi di sollevamento quali lo stacco e il power clean, movimenti classici che vanno eseguiti alla perfezione per non coinvolgere la schiena in spiacevoli infortuni dovuti a sovraccarico o postura scorretta.

Anelli da ginnastica, attrezzo al quale è consigliato “prepararsi” approcciando prima gli esercizi con l’aiuto di bande elastiche. Una volta raggiunto un buon livello di preparazione ci si può confrontare con il Ring Dip, in altre parole il sollevamento e l’abbassamento del corpo, partendo da braccia tese e piegandole fino a quando la spalla non arrivi al di sotto del gomito, per poi ritornare nella posizione iniziale.

Remoergometri, veri e propri simulatori del gesto compiuto da chi pratica canottaggio, con la sola ma non trascurabile differenza fra il terreno cui poggia rispetto al mezzo liquido su cui scivolano le imbarcazioni.

Pull bar, barre fissate in posizione orizzontale che consentono fra numerose variazioni di eseguire i classici movimenti di pull-up, in altre parole sollevamento del proprio corpo (almeno del mento) al di sopra della barra, sfruttando la forza esclusiva delle braccia o l’aiuto di un piccolo slancio (kipping.)
Stuoie e tappetini, per “ospitare” ogni forma di squat, push-up e sit-up. Che nulla più è se non piegamenti su gambe e braccia o addominali in ogni loro differente versione.

Infine non sono da trascurare le corde per l’arrampicata, i kettlebell (peso delle ghire) e tutte le palle mediche di differente peso o forma con le quali esercitarsi in slanci coordinati o veri e propri lanci al muro, da effettuarsi ovviamente nelle zone preposte onde evitare spiacevoli infortuni a noi stessi o a chi si sta allenando attorno a noi.

E quasi magicamente si entra a fare parte di questo percorso che piano piano instaura un senso di appartenenza e necessità, negli atleti intenti a ritrovare sensazioni positive quando si trovano a dovere affrontare un ostacolo. Ogni volta sembrerà di esserne più padroni e si vorrà provare ad alzare l’asticella, con un salto in più, un kg in più da sollevare o un minuto in più da resistere.
In fondo la sfida è proprio questa.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *